giovedì 24 marzo 2011

La buona stagione

Uff, che sia davvero arrivata, la primavera? Intanto qui si (ri)apre un'altra buona stagione, quella delle degustazioni in libreria. Che è sempre lei, anche se ha cambiato sede e pure nome, ed è diventata anche più bella e più grande, per contenervi più numerosi e felici che pria :)

Cominciamo sabato 26, con qualcosina da assaggiare dopo il Gran Cabaret Comunista Dandy di Francesco Forlani. Patrioska, così si chiama lo spettacolo, mette insieme le parole di Francesco con la fisarmonica di Franck Lassalle. Una combinazione franco-partenopea, insomma. Quale miglior spunto per il buffet che chiude la serata? Non aspettatevi robe oceaniche, ché la settimana è affannata e di tempo tortabile ne resterà pochino; ma mi farà piacere avere il vostro parere su un paio di esperimenti transalpinamente veraci su cui sto meditando da giorni.
Come al solito non vi anticipo niente - vedremo quale altro contrattempo riuscirò a evocare, visto che per la chiusura fuori casa abbiamo già dato.

Seguirà un altro incontro il 16 aprile: non uno, ma quattro scrittori, un quadruplo salto mortale con sapori che parlano ognuno una lingua diversa - e di lingue si tratta, quelle che leccano i piatti insomma. Piemontese, veneto, greco e francese - interessa? E allora ripassate di qua fra qualche settimana, quando potrò essere più chiacchierona: vi pare che sciupo la sorpresa ai trebisondini. Intanto, però, segnatevi la data e magari tenetevi pure liberi :)